Nessun prodotto selezionato

Il Dormiente D’oro di Mimmo Paladino


Domenico Paladino ( anche noto come Mimmo ), è un artista, pittore, scultore, doratore ed incisore italiano.

Nato a Paduli, nei pressi di Benevento, il 18 Dicembre 1948, viene iniziato alla pittura dallo zio paterno, Salvatore, che lo condurrà a frequentare il Liceo Artistico di Benevento, e la Galleria di Lucio Amelio di Napoli, dove conosce il pittore Antonio Del Donno.

Nel 1968 tiene la sua prima esposizione presso la Galleria Carolina di Portici (Napoli), dove conoscerà il giovane Achille Bonito Oliva, incontro, che segnerà il suo ingresso nel movimento della Transavanguardia Italiana.

Sul finire degli anni ‘70, è tra i sostenitori di un ritorno alla pittura, in controtendenza rispetto alle correnti del Minimalismo e dell’Arte Concettuale.

La figurazione, il colore, in termini sia espressivi che materici, permeano le sue opere, come dimostra la sua opera dal titolo emblematico “Silenzioso mi ritiro a dipingere un quadro”, realizzata nel ‘77.

Nel corso degli anni, l’attività artistica di Paladino si caratterizza di un ampia sperimentazione di tecnica e media ( pittura, scultura, incisione, scenografia e cinema), attraverso le quali sviluppa un proprio stile personale, basato sulla potenza primitiva dell’immagine.

La sua iconografia richiama tradizioni della terra, alternando elementi figurativi dell’arte egizia, etrusca e paleocristiana a segni astratti e forme semplificate, tipiche di una poetica moderna.

Paladino ha tenuto numerose mostre in tutta Europa, nell’America del Nord e del Sud e in Asia e molte sue opere sono collocate in permanenza in alcuni dei principali musei internazionali tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York.

Molteplici i lavori che coinvolgono la foglia d’oro, tra cui il “ciclo dei Dormienti”, che ha trovato spazio nel Giardino di Boboli in occasione di Ytalia, una mostra che si è tenuta a Firenze dal 2 Giugno all’1 Ottobre 2017.

Proprio qui, nel parco storico di Firenze, conosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, e per la precisione nella Fontana del bacino di Nettuno, si può trovare un Dormiente d’oro.

La scultura in oro di Mimmo Paladino è adagiata sull’acqua, nell’atto del riposo.

Una figura ignota e solitaria, che simboleggia la natura umana in uno stato di quiete, in bilico tra la vita e la morte.

La statua galleggia e si muove sull’acqua, è leggera perchè costituita da una struttura di poliuretano espanso protetto da uno strato di vetroresina.

La superficie in vetroresina è stata poi dorata attraverso una doratura a missione all’acqua e sono stati utilizzati 18 libretti da 25 foglie ciascuno di oro giallo 23 kt, di manifattura di Giusto Manetti Battiloro.

Si tratta di un’installazione site-specific, che messa a confronto con la forza e l’irruenza del Nettuno, intento a colpire col il suo tridente, invita il visitatore a riflettere sulla natura umana, sempre impegnata in continuo conflitto da quiete a caos.


security-shield-lock-128

Informativa Cookie

Continuando a navigare sul nostro sito, accetti l’utilizzo dei cookies per misurare l’audience del nostro sito e proporti contenuti adattati ai tuoi centri d’interesse. Clicca qui per saperne di più

Accetto